Loading...
News

14^ edizione della SKY-RACE delle Dolomiti Friulane

On

150 gli intrepidi Sky-Runners che hanno sfidato la pioggia e la temperatura vicina allo zero

Come da precisa anticipazione dell’Osservatorio Meteorologico del Friuli Venezia Giulia, la neve ed il freddo hanno condizionato questa 14^ edizione della SKY-RACE delle Dolomiti Friulane. Partenza ritardata di un’ora e percorso ridotto a causa della neve caduta nella notte fino a quota 1800 metri sulle Dolomiti Friulane di Forni di Sopra.

Sono stati 150 gli intrepidi Sky-Runners che hanno sfidato la pioggia e la temperatura vicina allo zero, corridori provenienti da varie regioni italiane, oltre ad Austria, Germania e Slovenja (il più lontano da Roma). Pioggia e bassa temperatura hanno messo alla prova anche i numerosi volontari presenti sul percorso di gara che si é snodato lungo uno dei percorsi più panoramici delle Dolomiti Friulane: “L’Anel di Bianchi” nella valle di Giaf.

Questa la cronaca di gara: tra i maschi dominio di Tiziano Moia (Atletica Gemona) recente vincitore della Sky-Race Carnia e della frazione in salita nella mitica staffetta 3 rifugi di Collina. Secondo posto per Matteo Piller Hoffer (Aldo Moro) un Top Sky-runner che conosce bene questi sentieri dove ha già vinto per ben 5 volte. Terzo posto per il giovane clautano Silvano Frattino, atleta emergente anche nella corsa oltre che nello sci alpinismo. Quarto posto per il portacolori della squadra organizzatrice Thomas Veritti (S.S. Fornese).
In campo femminile dominio della campionessa mondiale Silvia Rampazzo (Tornado) che ha bissato il successo della scorsa edizione in una stagione che l’ha vista trionfare anche alla classica “Gir di Mont a Premana. Secondo posto per la “mamma volante” Carla Spangaro (Oltris) già vincitrice di tre edizioni e terzo posto per la tedesca Regina Rieger (Landau Running Company).

La Società Sportiva Fornese ringrazia concorrenti, volontari e sponsor per la partecipazione all’evento.

Lascia un commento