Loading...
News

21° Meeting Sport Solidarietà Giovani – Alexandra Agiurgiuculese si racconta a studenti e disabili

On
Alexandra Agiurgiuculese al Meeting Sport Solidarietà Giovani 2018

Anche Michele Pittacolo, testimonial del progetto di sport integrato “Dai e Vai”

I campioni invitano i ragazzi a praticare sport come elemento di crescita e palestra di vita

Sport, integrazione e solidarietà, queste le parole chiave del 21° Meeting Sport Solidarietà Giovani, l’incontro formativo svoltosi stamattina in un Auditorium Zanon gremito da oltre cinquecento studenti e rappresentanti delle organizzazioni onlus di disabili che hanno avuto modo di conoscere ed intervistare Alexandra Agiurgiuculese, la campionessa mondiale di ginnastica ritmica doppio bronzo ai mondiali di Sofia.
Nel corso della mattinata, condotta da Francesca Spangaro, con la freschezza tipica di un’adolescente, ma con una determinazione ed un carattere non comuni, la portacolori dell’ASU ha ricordato come fune, cerchio, palla, clavette e nastro siano anzitutto una passione e poi gli attrezzi di un mestiere svolto con un forte senso di responsabilità indossando la divisa dell’aeronautica.

Il doppio bronzo conquistato nella palla e a squadre lo scorso mese ai mondiali in Bulgaria costituiscono un tassello importante nella carriera della diciassettenne italo-rumena, attualmente numero nove al mondo, che prosegue con determinazione il suo percorso, iniziato per caso a sei anni in Romania, per la realizzazione di un sogno: Tokyo 2020.

“Amo quello che faccio ed ogni volta che scendo in pedana do tutta me stessa per essere anzitutto personalmente soddisfatta dell’esercizio eseguito indipendentemente dalla medaglia che se poi arriva inaspettatamente come ai mondiali è ancora meglio”, scherza Alexandra, premiata con il “Melograno d’Argento per il sociale” ed identificata sempre più come un modello dalle “farfalle” alle quali ribadisce l’importanza dell’impegno, della costanza e del sacrificio per poter “spiccare il volo” non solo nello sport, ma anche nella vita.

Presenza speciale e gradito ritorno al Meeting Giovani di Michele Pittacolo, il campione mondiale di paraciclismo, in veste di testimonial del progetto di sport integrato “Dai e Vai” (13^ edizione) realizzato con il sostegno della Fondazione Friuli oggi rappresentato dal Direttore Nonis. Forte della sua travagliata esperienza, l’atleta friulano ha invitato i ragazzi a praticare sport come elemento utile per crescere e affrontare le sfide che la vita pone, caldeggiando la partecipazione ad iniziative come il “Dai e Vai” che, nel corso dell’anno scolastico, coinvolgono studenti e persone diversamente abili in incontri sportivi integrati.

“Desideriamo sensibilizzare i più giovani ai valori dell’integrazione e della solidarietà grazie a testimonial come Alexandra in grado di coinvolgere e trasmettere un messaggio formativo al pubblico”, afferma Giorgio Dannisi, presidente dell’associazione organizzatrice Nuova Atletica dal Friuli. Parole di plauso per l’iniziativa sono state espresse da Paolo Pizzocaro – Assessore allo sport di Udine, Claudio Bardini, responsabile ufficio educazione fisica di Udine, e Stefano Lazzer, delegato per lo sport dell’ateneo udinese, che hanno sottolineato l’importanza dei numerosi aspetti formativi dello sport che dev’essere vissuto anzitutto come divertimento.

La manifestazione è patrocinata e realizzata d’intesa con Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Udine, Ufficio Scolastico Regionale – Ufficio E.M.F.S. di Udine, Comitato Italiano Paralimpico, Coni FVG, Special Olympics Italia, Comitato Sport Cultura Solidarietà e il progetto di sport integrato “Dai e Vai”. Un sentito ringraziamento a Crédit Agricole Friuladria, Amga Energia&Servizi, Centro Friuli – Sharp, Immobiliare Friulana Nord e Moroso.

Fonte: Ufficio Stampa Nuova Atletica dal Friuli
Fotografie: Paolo Sant

Lascia un commento
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com