Divertimento e sport a “Studenti in sella”, la ciclo-turistico-ecologica della Polisportiva Malignani

On

Udine

Studenti in Sella si è svolta con successo ieri, sabato 5 maggio 2018: una festa dello sport d’ambiente e outdoor senza problematiche legate alla competizione, piuttosto con il richiamo forte ad uno stile di vita dinamico e salutista. Le iscrizioni erano state circa 450, i partecipanti un po’ meno causa il meteo incerto del mattino. Oltre al Malignani, c’erano rappresentanze di professori e studenti del Liceo Scientifico Copernico e dell’Istituto Professionale Agrario di Pozzuolo: le scuole investono sul tema dell’educazione alla salute e della riscoperta del nostro territorio, anche in termini ambientalisti.

Qualche tombolone – i caduti prontamente risorti –, qualche rottura di freni e di pedali – prontamente sostituiti dalla squadra di assistenza – non hanno impedito la corsa, che si è svolta regolarmente lungo la ciclabile Ippovia passando per Tavagnacco, Colloredo di Monte Albano, Urbignacco sotto l’occhio attento di un servizio d’ordine impeccabile, grazie anche ad alcuni prof pensionati che si sono offerti volontari e hanno presidiato gli attraversamenti stradali. In coda docenti delle diverse scuole a sorvegliare che nulla fosse perso per strada e nessuno fosse lasciato indietro.

Partiti alle 8.30, a scaglioni come vuole la modalità cara al cicloturismo, i più veloci sono arrivati presto a Buja dove il sindaco di Buja Stefano Bergagna, recentemente riconfermato, ha accolto tutti al parco della biblioteca comunale con una mela, una bottiglietta di acqua e un tortino di mele. Poi di corsa indietro verso il parco del Cormor dove sotto il grande chiosco c’era una pastasciutta per tutti. Le magliette stampate per l’occasione, rosse, hanno macchiato di colore l’intero percorso e il molto apprezzato momento conviviale di ristoro.

Il tempo incerto, le piogge del giorno precedente hanno reso particolarmente piacevole e divertente questa 4ª edizione della Manifestazione Turistico Ecologica organizzata dalla Polisportiva Studentesca I.T.I. Malignani. È stata piacevole perché il fresco ha favorito la lunga pedalata; divertente perché le pozzanghere sono state un gran motivo di spasso. Ben lo testimoniavano al ritorno magliette e pantaloncini schizzati di fango di studenti e prof.!

“A me è piaciuto passare per il bosco!” ha affermato uno dei partecipanti, “Abbiamo fatto sfracelli con la pozzanghera più grande …” ha detto un altro, e pare che in parecchi conoscessero di che pozzanghera si parlava. Uno studente è arrivato in bici da Pozzuolo, un altro da … Buja, approfittando del percorso per triplicare i 45km del percorso per tornare a casa. Gli studenti dell’IPA di Pozzuolo sono arrivati in pullmino con le bici smontate e hanno fatto un buon esercizio di meccanica per partecipare alla corsa.
I più divertenti: un gruppetto di tre su un risciò attrezzato di musica e bibite.

Marco Michelutti, docente di attività motorie al Malignani, ideatore e organizzatore di Studenti in Sella si è detto soddisfatto, ha ringraziato il Comune di Udine, la Consulta Provinciale degli Studenti di Udine, l’ufficio di Educazione fisica del M.I.U.R. e l’Associazione Donatori Sangue di Udine per il patrocinio chiudendo con una promessa: “Appuntamento per il prossimo anno alla 5^ edizione di Studenti in sella!”

Fonte: Anna Lombardi

.

Lascia un commento