Loading...
Le ultime notizie
News

FederCiclismo Fvg: terminata la stagione su strada, inizia quella del ciclocross

On

Conclusa l’annata agonistica su strada (circa sette mesi contraddistinti da una sequenza di continui appuntamenti), l’attenzione del comitato del Friuli Venezia Giulia della Federciclismo si incentra adesso sul ciclocross, intendendo così rafforzare la grande tradizione vantata in regione da simile disciplina furistradistica.
Con mercoledì 10 ottobre, sulla collina di Variano di Basiliano, aprono corsi specifici di cross indirizzati ai praticanti ed anche a coloro i quali vogliono cominciare a provare ad avvicinarvisi. Docente del programma di stage (ogni mercoledì alle 15 il loro orario di inizio) è Daniele Pontoni: fuoriclasse di fama internazionale dal palmares straordinario. La sua presenza in cattedra costituisce notevole opportunità che chi vuole seguire le lezioni e allenamenti specifici.
Invece domenica 14 ottobre comincia il primo “trofeo Cicli Granzon”. Si tratta di neonata manifestazione che intende rinverdire i fasti del vecchio “trofeo Ristorante al Fogolar” (le cui tante edizioni hanno caratterizzato decenni nel finale del Novecento). Prima prova – delle sette complessive previste – a Piani di Luzza presso Forni Avoltri, nell’ambito delle strutture del Villaggio alpino Bella Italia situate a quota 1200 metri.
Circuito misto (inizio della giornata alle ore 9 e conclusione verso le 16) con in gara le categorie maschili e femminili Esordienti 2.anno, Allievi, Juniores, Under 23, Elite, Master (non manca uno spazio promozionale riservato ai G6). L’organizzazione è della società Romano Scotti con sede a Guidonia Montecelio (Roma). La gara vale infatti anche come seconda prova del 10. Giro d’Italia di ciclocross (cominciato la scorsa domenica a Senigallia nelle Marche).
Il “trofeo Cicli Granzon” dedicato al ciclocross (sarà presentato venerdì 12) proseguirà con questi altri sei appuntamenti: 18 ottobre Lignano Sabbiadoro (organizza ancora Romano Scotti essendo pure terza prova del 10. Giro d’Italia); primo novembre Buja (Jam’Bike); 9 dicembre Gorizia (Caprivesi) 23 dicembre Nova Gorica (Slovenia); 5 gennaio Bibione (Bannia); 20 gennaio Variano di Basiliano (Dp66).

Fonte: Aldo Segale

Lascia un commento