Il Volley Prata festeggia due grandi risultati ottenuti dai Passerottini

On

L’U18 della Viteria 2000 vince il titolo regionale e approda alle finali nazionali e anche la U13 è campione del Friuli Venezia Giulia

I ragazzi di Vittorino Marangon arrivavano alla finalissima con i favori del pronostico dopo aver dominato la regular season, ma hanno dovuto combattere per avere la meglio sul coriaceo OK Val. Meneghel MVP

Non finiscono più le soddisfazioni di questa incredibile stagione del settore giovanile del C.S. Prata Volley. Il bottino è impressionante: triplete di titoli regionali (U13, di cui parliamo in altro articolo, U14 e U18) e una doppietta di bronzi (U13 3×3 e U16). Un trionfo di risultati che fa ben capire come il lavoro della società del presidente Belfanti non si “limiti” solo all’alto livello ma abbia instaurato un circolo virtuoso che permette di cogliere risultati lusinghieri anche col vivaio.

Protagonisti assoluti del weekend di gare i ragazzi dell’ U18 Viteria 2000. Non facile il loro compito: confermare i risultati strepitosi di una regular season che li ha visti assoluti dominatori e raggiungere un risultato storico sul parquet di casa.

Una cosa assolutamente motivante, ma che poteva mettere anche una discreta pressione sulle spalle di giocatori giovani. Invece i Passerotti Junior hanno dimostrato di aver assimilato la saggezza e la tranquillità del loro coach, Vittorino Marangon, che non per niente fu negli anni ’80 il tecnico della prima Sisley Treviso.

Tutto liscio nella semifinale contro la Libertas Martignacco / Pasian di Prato. Un secco 3-0 con parziali a 11, 18 e 12, che non ammette grosse repliche

In finale c’era da superare lo scoglio OK Val Gorizia, che aspettava i gialloblù in finale già dalla scorsa settimana, quando si era qualificata, dopo clamorosa rimonta da 0-2, ai danni del Futura Cordenons.

E il pomeriggio comincia in salita con i goriziani che si impongono per 25-23. Ma il PalaPrata quest’anno è stato teatro di recuperi formidabili e la Viteria 2000 non vuole deludere le aspettative dei numerosi tifosi. I ragazzi di Marangon infilano due set giocati molto bene e si impongono per 18-25 e 20-25. Il quarto e decisivo set raggiunge connotati emotivi epici che rendono la vittoria ancora più gustosa. Perfetta parità fino al 23-23 con le squadre che si esibiscono in continui micro-sorpassi. A dominare gli ultimi scambi la battuta. Sbaglia il salto spin l’Ok Val mentre un ace su servizio salto float sigilla il definitivo 26-24 che significa finale nazionale

Ora è il tempo di festeggiare dopo una lunga stagione che ha visto questi ragazzi protagonisti anche in Serie D. Ma da domani il focus sarà già orientato verso la fantastica esperienza delle finali nazionali che vedranno la Viteria 2000 protagonista dal 4 al 9 giugno in Toscana a Chianciano Terme (SI).

Il volley è lo sport di squadra che premia il gioco corale, ma che si avvale delle singole prestazioni eccellenti. In questo caso i gialloblù hanno potuto godere delle prestazioni di quello che è stato giudicato MVP delle finali regionali ovvero Samuele Meneghel.

Il responsabile del settore giovanile Francesco Bongiorno è preoccupato. Dovrà infatti prevedere un ampliamento alla sala trofei del PalaPrata. In un anno straordinario il “peggior” risultato delle giovanili del C.S. Prata Volley è stato un bronzo regionale.

Dopo essersi visti sfilare il pass alle finali nazionali per un soffio i Baby Passerotti dell’ U13 hanno deciso di prendersi una dolce rivincita. Nell’ultimo concentramento di categoria tenutosi a Fagnigola i ragazzi di Bertoncin si sono arresi ai padroni di casa, ma poi hanno colto i tre punti decisivi nel match disputato con Eurovolleyschool Trieste. Questo successo ha permesso ai gialloblù di superare sul filo di lana la Libertas Martignacco, lasciata a -1 (24 punti per i pratesi, 23 per gli udinesi)

Scattano quindi gli ennesimi, meritati festeggiamenti stagionali!

Fonte: Ufficio Stampa Volley Prata

Lascia un commento