#Fvgsport BHtv

Margherita Granbassi e Rossano Galtarossa per una Prosecco Cycling da grandi firme

On

Insieme fanno sei medaglie olimpiche e sette titoli mondiali: due assi dello sport azzurro saranno tra gli ospiti del grande evento che domenica 29 settembre porterà duemila appassionati da tutto il mondo a pedalare nel cuore delle colline del Prosecco, fresche del riconoscimento Unesco

Kristian Ghedina capitano del #teamCortina2021

Le loro carriere sono un inno allo sport azzurro: sei medaglie olimpiche, sette titoli mondiali, un posto nell’Olimpo dei grandissimi. Margherita Granbassi e Rossano Galtarossa saranno tra gli ospiti più attesi dell’edizione 2019 della Prosecco Cycling, che domenica 29 settembre porterà circa duemila appassionati a pedalare nel cuore delle colline del Prosecco, fresche di riconoscimento Unesco.

Margherita Granbassi è una delle regine della scherma azzurra. Nella sua carriera, interrotta per un grave infortunio al ginocchio nel 2014, la fiorettista triestina ha conquistato due bronzi olimpici (Pechino 2008), tre titoli mondiali (New York 2004, Torino 2006, Antalya 2009) e due ori europei (Coblenza 2001 e Zalaegerszeg 2005).

Dopo il ritiro dall’attività agonistica ed essere diventata mamma di Léonor (2015), ha intrapreso la carriera di giornalista, debuttando con Michele Santoro ad Annozero, e poi conducendo svariati programmi televisivi che, insieme all’impegno nel sociale, l’hanno fatta diventare un volto noto anche al di fuori del panorama sportivo.

Al suo fianco, sulla linea di partenza della Prosecco Cycling, ci sarà anche il padovano Rossano Galtarossa, che torna in Piazza Marconi a distanza di alcuni anni dall’ultima volta. Quattro medaglie olimpiche (un oro, un argento e due bronzi) vinte nel canottaggio nell’arco di cinque edizioni dei Giochi (da Barcellona 1992 a Pechino 2008), oltre a quattro titoli iridati, il popolare “Rox” è un grande amico della Prosecco Cycling.

Dopo aver appeso il remo al chiodo, Galtarossa ha continuato a tenersi in forma, correndo a piedi (ha partecipato anche ad alcune mezze maratone) e andando in bicicletta. La sua sagoma imponente (due metri d’altezza) svetterà tra i duemila della Prosecco Cycling in un’altra domenica che si annuncia da ricordare: una grande festa del ciclismo e del territorio, lontana da ogni esasperazione agonistica.

Lo stesso spirito che animerà l’ex discesista azzurro Kristian Ghedina, capitano del #teamCortina2021, una squadra formata da un centinaio di ciclisti che parteciperà alla prosecco Cycling indossando una maglia creata ad hoc con colori e logo dei Campionati del Mondo di sci. Tra i partner dei Campionati del Mondo di sci che hanno deciso di prendere parte alla Prosecco Cycling, ci sarà anche Tecnica Group con il suo presidente Alberto Zanatta.

Dopo i tanti apprezzamenti ottenuti nelle ultime edizioni, anche nel 2019 la Prosecco Cycling (98,4 km con 1680 metri di dislivello) sarà caratterizzata da una classifica individuale basata sulla somma dei tempi realizzati da ciascun concorrente su quattro salite cronometrate: Zuel (1,4 km con pendenza media del 10,4%), Ca’ del Poggio (1,1 km – 13,4%), Via dei Colli (650 metri – 11,4%) e Collalto (1,5 km – 6,3%).

I vincitori di ogni categoria prevista da Acsi Ciclismo saranno incoronati in piazza a Valdobbiadene. Non solo: tra le novità della Prosecco Cycling 2019 c’è la “classifica non classifica”, una graduatoria individuale che premierà chi si avvicinerà di più alla media di percorrenza realizzata, per ciascuna categoria, sulle quattro salite nel 2018. La sfida è servita. Ma lo spirito non è quello della gara pura e semplice: tutti, in fondo, saranno vincitori.

Una filosofia che Prosecco Cycling esprime chiaramente anche nelle due classifiche a squadre: una premierà i team capaci di piazzare sul traguardo il più alto numero di ciclisti nell’arco di 30”. L’altra – introdotta con successo nel 2018 e chiamata Fun Team – premierà il gruppo (composto indistintamente da uomini e donne, purché tesserati con la stessa squadra) che realizzerà il miglior tempo sull’intero percorso di gara. Il gruppo dovrà essere composto da almeno cinque partecipanti, che dovranno transitare sul traguardo nell’arco di 30’’, il tempo sarà preso sul quinto concorrente.

Circa duemila, come detto, i ciclisti attesi al via, che sarà dato alle 8.30 in Piazza Marconi a Valdobbiadene, dov’è fissato anche il traguardo. Le iscrizioni rimarranno aperte sino a sabato sera alla Tenuta Villa Sandi, alle porte di Valdobbiadene, dove, a partire da venerdì, i partecipanti alla Prosecco Cycling saranno accolti da degustazione di prodotti tipici e visite guidate alle spettacolari cantine.

Ventisette le nazioni rappresentate al via, quattro i continenti. Per pedalare tra le colline del Prosecco arriveranno da Australia e Canada, Giappone e Stati Uniti, oltre che da una buona fetta d’Europa. Un’emozione senza confini.

Fonte: Press Officer – Mauro Ferraro
La foto di Margherita Granbassi è di Getty Images

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com