Mondiali di Sci Paralimpico: oro italiano nello slalom

On

Proposte di collaborazione fra comitati organizzatori locali durante la visita del Presidente della Slovena Borut Pahor

Il Mondiale di Sci Paralimpico 2019 deve unire, attraverso i valori dello sport, nazioni e popoli confinanti.
Questo messaggio è stato raccolto e coltivato dalla Sport X All in maniera corale e a tutti i livelli: dai bambini delle scuole di Ronchi che hanno assistito alle gare a Kranjska Gora accompagnati dalla presidente di Sport X All Donatella Manià al lavoro di relazioni svolto da Paolo Tavian, presidente LOC ( Comitato Organizzatore Locale per la parte del Mondiale – Sella Nevea) con istituzioni, amici, presidenti della vicina Slovenia.
Durante il colloquio con Paolo Tavian, il Presidente della Repubblica Slovenia Borut Pahor ha più volte sottolineato il lavoro svolto dal presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, che stima come politico e come uomo. Questa ottima collaborazione, unita alle relazioni fra i due stati, ha rappresentato il pretesto per Paolo Tavian di proporre un polo sinergico per lo sviluppo dello sport fra le nazioni confinanti, basato sui comitati locali che possa ragionare effettivamente in termini di Macro-Regione anche con la vicina Austria. In questo modo, lo sport e i valori che si porta con sé, potrebbero rappresentare il passo sostenibile verso obiettivi unitari.
Presenti all’incontro, oltre ai sopra citati, l’attuale ministro delle infrastrutture sloveno Alenka Bratusek, Roman Jakič – già Ministro della difesa sloveno e ora presidente del Comitato organizzatore a Kranjska Gora.

Mentre si discuteva di collaborazioni, l’Italia festeggia il suo primo ORO con Giacomo Bertagnolli e Fabrizio Casal nello slalom nella categoria visually impaired, conquistando la seconda medaglia in questa rassegna iridata dopo l’argento in gigante.
Il 25 gennaio le delegazioni internazionali ed i team da Kranjska Gora si sposteranno a Sella Nevea dove gareggeranno il 29 per la Discesa libera, il 31 per la Super Combinata e il 1 per il SuperG.

Fonte: Klementina Koren

Lascia un commento