Loading...
News

Nicolò Marchioro al Nido dell’Aquila

On

E’ l’ora della verità per il pilota della MRC Sport di Brugnera Nicolò Marchioro. A due tappe dalla conclusione del Campionato Italiano Rally Terra, il 23enne di Montagnana guida la classifica con otto punti di vantaggio sul secondo, il sanmarinese Daniele Ceccoli e ad 11 dal terzo, il trevigiano Mauro Trentin. Tre piloti al top della condizione in un fazzoletto: probabilmente il titolo italiano 2018 si deciderà al photofinish. Decisiva per il passaggio di Marchioro in vetta alla classifica è stata
la bella prova nella 25esima edizione del Rally Adriatico, 14 prove speciali su terra, disseminate in due giorni di gara (21 e 22 settembre) nell’hinterland marchigiano nelle zone di Jesi e di Cingoli. In
tutto 450 chilometri, dei quali 110 di distanza competitiva.
Marchioro sulla sua Skoda Fabia ha chiuso la competizione al terzo posto in classifica assoluta, primo nella classifica del Rally Terra, consolidando così la sua leadership nel ranking del campionato. “Per noi è stata una gara importantissima – ha spiegato lo stesso Marchioro – Chiaramente però dovremo continuare ad attaccare anche nelle restanti due gare”.
Domenica 28 si corre al “Nido dell’Aquila” a Nocera Umbra. Un rally che Marchioro e il suo navigatore, l’esperto Marco Marchetti conoscono molto bene. “Nel 2016 siamo arrivati quarti assoluti, l’anno scorso ci siamo dovuti ritirare per delle noie meccaniche. Comunque è una gara che
ci piace e che ci è congeniale. Quest’anno saranno 9 prove speciali per circa un centinaio di chilometri. Le conosciamo tutte, tranne una che è completamente inedita”. Marchioro – Marchetti daranno il meglio di sé per difendere le posizioni. Poi toccherà al Tuscan Rewind, il Rally di
Montalcino, il 24 e 25 novembre, dove con tutta probabilità si decideranno le sorti del Campionato.

Fonte: Piergiorgio Grizzo

Lascia un commento
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com