Rugby Fvg: Resoconto della riunione delle Società Regionali del 15.12.2018

On

TESSERAMENTI
I dati evidenziano un sostanziale equilibrio nel dato riferito ai tesserati giocatori rilevato al 10/12/2017 (+2.9%), anche se va evidenziato un leggero calo nei settori minirugby (2.7%) e juniores (-3%).
E’ quindi necessario intensificare e rendere più efficaci le attività rivolte al reclutamento; il Comitato ribadisce la sua totale disponibilità a sostenere le iniziative promosse dalle società con questo obiettivo, che si tratti di attività nelle scuole, open day, camp o altre.
Da segnalare anche la crescita del numero dei tesserati nelle categorie Arbitri, Allenatori e Personale di società; settori che il Comitato si impegna a sostenere in particolare attraverso l’organizzazione di corsi di formazione specifici (vedi punto successivo)

CORSI DI FORMAZIONE
Nei primi mesi della stagione sono state proposte diverse iniziative per la formazione: in particolare evidenziamo il corso per allievi arbitri, i quattro appuntamenti dedicati ai dirigenti accompagnatori – con contenuti riguardanti regolamenti, prescrizioni in occasione delle partite e codice etico – e il corso di aggiornamento per i tecnici minirugby focalizzato sul regolamento e l’arbitraggio.
I primi mesi del 2019 saranno dedicati soprattutto alla formazione dei tecnici, sia attraverso i tutoraggi presso i club da parte dello Staff Tecnico regionale sia per mezzo dei corsi si aggiornamento specifici per Livello 1 (Bambini) e Livello 2 (Adolescenti). Ricordiamo che entrambe queste attività fanno parte del percorso di formazione continua previsto per i tecnici e permettono di acquisire i crediti necessari per rendere definitive le abilitazioni temporanee conseguite frequentando i corsi Livello 1 e 2.

ATTIVITA’ TECNICA REGIONALE MASCHILE
Per la categoria under 14 da settembre a dicembre l’attività è stata suddivisa in due aree (est e ovest) e in due fasce di età (under 13 e under 14), in modo da dare la possibilità al maggior numero possibile di atleti di partecipare agli allenamenti. Nella seconda parte della stagione, dopo l’incontro tra le rappresentative di area est e ovest, l’attività diventerà regionale in preparazione ai tornei tra rappresentative regionali in programma per marzo e maggio.
Anche in under 16 è stata riproposta la suddivisione tra area est e ovest, mentre da gennaio si passerà ad un’attività regionale per preparare le attività di competizione tra regioni previste per febbraio, marzo e aprile. A febbraio inizierà anche il consueto precorso delle ASA per selezionare i giocatori che entreranno a far parte del Centro di Formazione Permanente di Treviso nella prossima stagione.
Per l’under 18, dopo la trasferta a Roma dello scorso novembre, l’attività regionale verrà sospesa per lasciare spazio ai club e ai rispettivi campionati per poi riprendere con maggiore intensità a maggio, in previsione del torneo tra rappresentative regionali Seven in programma per il 15 e 16 giugno. Continuerà presso i club il monitoraggio degli atleti da parte dello Staff Tecnico regionale, che si confronterà con il responsabile del CDFP di riferimento per individuare i giocatori di interesse ed invitarli una volta al mese a partecipare come esterni agli allenamenti a Treviso.
In generale lo Staff Tecnico regionale desidera evidenziare come la partecipazione dei giocatori alle attività tecniche sia decisamente cresciuta in tutte le categorie, tanto da permetterci di schierare a novembre due rappresentative regionali (sia quella under 16 che quella under 18, obbiettivo non raggiunto nella scorsa stagione), che hanno ottenuto buoni risultati nelle partite disputate. Alle società un ringraziamento per aver favorito questa partecipazione e la richiesta di continuare a stimolare i loro atleti ad essere presenti.

FEMMINILE
Sono stati organizzati allenamenti aperti a tutte le tesserate regionali, suddivisi per categorie (under 14/under 16 e under 18/seniores) che hanno fatto registrare buona partecipazione e interesse. Si sottolinea che questi appuntamenti rappresentano un’opportunità importante per le giocatrici, che possono svolgere un’attività formativa con un numero di partecipanti che spesso i singoli club non possono garantire.
Nella seconda parte della stagione verrà individuata una sede il più possibile centrale anche per l’attività u18/seniores in modo da ridurre al minimo i disagi logistici e proseguiranno gli allenamenti finalizzati a preparare gli appuntamenti in calendario: torneo rappresentative u14 e u16 a Padova (marzo), torneo Città di Treviso u14 (maggio), test match a 15 con la franchigia del Romagna per u18 e seniores (andata e ritorno in date da definire).

Fonte: Comitato Regionale Federazione Italiana Rugby

Lascia un commento