Loading...
News

Sabato 10 febbraio alla “Bruno Bianchi” (ore 15.00) la Pallanuoto Trieste affronta l’Acquachiara

On

Trieste

Dopo la trasferta infrasettimanale in Sicilia, la Pallanuoto Trieste torna a giocare davanti al pubblico di casa. Sabato 10 febbraio, nella prima giornata di ritorno del campionato di serie A1 maschile, alla “Bruno Bianchi” gli alabardati se la vedranno con l’Acquachiara. Inizio fissato alle ore 15.00.

QUI PALLANUOTO TRIESTE La sconfitta di Catania, arrivata dopo una prestazione comunque positiva per la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping, va dimenticata in fretta. Rientrato nella tarda serata di mercoledì, il gruppo di Miroslav Krstovic si è rimesso al lavoro per preparare l’importante match di sabato. Obiettivo numero uno, quello di smaltire le scorie di una partita che la Pallanuoto Trieste poteva anche vincere. “Ma per fortuna dal punto di vista fisico stiamo abbastanza bene – spiega l’allenatore belgradese – non è un problema giocare due partite ravvicinate. Anzi, per certi versi è anche meglio, considerato che possiamo così prendere ritmo”. In ogni caso, Krstovic è consapevole che con l’Acquachiara – ultima in classifica ancora a zero punti – servono assolutamente i tre punti. “Nonostante la sconfitta di Catania – prosegue il tecnico alabardato – sono convinto che possiamo ancora agganciare la zona salvezza. La squadra è in crescita. Ovviamente sabato siamo favoriti e il nostro obiettivo è quello di conquistare la vittoria”. Per quanto riguarda la formazione, Krstovic sembra intenzionato ad operare qualche cambio rispetto a quella che ha giocato mercoledì. Anche se, come al solito, la decisione definitiva sui 13 da mandare in vasca verrà presa soltanto dopo l’allenamento di rifinitura. Idee chiare invece su come dovrà esprimersi la Pallanuoto Trieste. Ancora Krstovic: “Voglio vedere l’approccio giusto al match. Dobbiamo pensare soprattutto a noi, a giocare come sappiamo. In difesa servirà tanta aggressività”.

QUI ACQUACHIARA La compagine partenopea allenata da Paolo Iacovelli è senza dubbio la più giovane della categoria. E i risultati, comprensibilmente, faticano ad arrivare. L’Acquachiara è ancora ferma al palo dopo tredici partite disputate, con 58 gol fatti e 181 incassati. I numeri però non dicono che i napoletani appaiono in crescita, hanno seriamente messo in affanno la Canottieri Napoli (Giorgetti e compagni si sono imposti in rimonta per 9-7) e qualche settimana fa il Torino 81 alla Monumentale (successo piemontese per 10-7), prima della pausa anche il Posillipo ha dovuto faticare per almeno due tempi prima di avere la meglio sulla grintosa Acquachiara. Per quanto riguarda i singoli, attenzione in particolare al portiere Andrea Lamoglia, uno dei pochi atleti esperti del gruppo (classe 1989), davvero molto abile tra i pali. I terminali offensivi di maggiore pericolosità sono Giuseppe Barberisi e il centroboa canadese Jeremie Blanchard, rispettivamente 10 e 9 gol in campionato. Senza dimenticare l’americano classe 1996 Sean Spooner. Impegno comunque assolutamente da non sottovalutare per compagine di casa.
Sono cinque i precedenti tra Pallanuoto Trieste e Acquachiara, con bilancio favorevole agli alabardati. L’ultimo confronto in ordine di tempo è stato quello del 21 ottobre a Santa Maria Capua Vetere, vinto da capitan Giorgi e compagni per 3-7.

GLI ARBITRI La sfida tra Pallanuoto Trieste e Acquachiara sarà diretta da Luca Bianco di Brescia e Riccardo Carmignani di Messina. Delegato Michele Ingannamorte.

COME SEGUIRE LA PARTITA Il modo migliore ovviamente è quello di riempire la tribuna della “Bruno Bianchi”. In ogni caso, per chi ci segue da lontano, la a pagina Facebook della Pallanuoto Trieste (www.facebook.com/pallanuototrieste) pubblicherà gli aggiornamenti live sul match.

LA GIORNATA Due le gare interessanti per quanto riguarda la zona salvezza, ovvero quella delle 15.00 tra il Posillipo e l’Ortigia intenzionata a restare in zona play-off, e quella delle 18.00 tra il Bogliasco e la Lazio che “vede” il sesto posto. Poche possibilità di fare risultato per il Torino 81, opposto alla seconda forza del torneo Sport Management, e per il Catania, impegnato in casa dell’An Brescia. Chiudono il quadro il confronto tra Florentia e Canottieri e il derby ligure tra Savona e Pro Recco, con i campioni d’Italia a caccia dell’ennesimo successo.

Fonte: Alessandro Scollo

.

Lascia un commento