UN TRICOLORE PER L’UNESCO CITIES MARATHON: IL 25 MARZO SI CORRERA’ PER IL CAMPIONATO ITALIANO ESERCITO

On

Palmanova

Prestigioso riconoscimento per l’unica maratona al mondo che collega tre siti tutelati dall’Unesco: Cividale, Palmanova e Aquileia. Alla gara sulla distanza più classica si aggiungeranno, per la prima volta, la Iulia Augusta Run K21 e l’Unesco in Rosa. Passerella anche per roller, nordic walking, Special Olympics e per nuoto, bici e corsa uniti nel Trisport. Incontro tra gli organizzatori e il prefetto di Udine, Vittorio Zappalorto

Un tricolore per l’Unesco Cities Marathon. La 42 chilometri che il prossimo 25 marzo collegherà idealmente Cividale, Palmanova e Aquileia, sarà anche valida come Campionato Italiano Esercito.

L’ha ufficialmente comunicato il generale di divisione Giuseppenicola Tota, capo del V Reparto Affari Generali dello Stato Maggiore dell’Esercito, al presidente dell’Unesco Cities Marathon, Giuliano Gemo.

Per l’unica maratona al mondo che da quest’anno collegherà tre siti tutelati dall’Unesco – Cividale del Friuli, Palmanova e Aquileia – è un motivo di prestigio che va ad impreziosire un evento già ricchissimo di contenuti.

L’Unesco Cities Marathon – unica 42 chilometri a disputarsi in Friuli Venezia Giulia nel 2018 – si svilupperà su un percorso identico a quello delle ultime edizioni: partenza da Cividale del Friuli, antica capitale longobarda, e arrivo nella suggestiva Piazza Capitolo ad Aquileia, cittadina che ovunque offre ai visitatori le tracce dell’antica civiltà romana.

Palmanova, con la scenografica Piazza Grande, oltre a rappresentare l’atteso momento di passaggio per gli atleti impegnati nella maratona, costituirà la località di partenza della Iulia Augusta Run K21, gara che quest’anno, per la prima volta, si svolgerà sulla distanza dei 21 chilometri. Dopo la partenza da Piazza Grande, gli atleti correranno all’esterno delle fortificazioni che cingono la città, per poi immettersi sul percorso della maratona e arrivare anch’essi sul traguardo – congiunto – di Aquileia.

L’Unesco Cities Marathon e la Iulia Augusta Run 21k non saranno gli unici appuntamenti del 25 marzo. Per la prima volta, infatti, nel cartellone dell’evento friulano entrerà anche una manifestazione interamente al femminile: l’Unesco in Rosa. La corsa si svilupperà sulla distanza di 6 chilometri, con partenza da Terzo di Aquileia. Non avendo finalità agonistiche, sarà aperta a tutte le donne. E, anche in questo caso, il traguardo sarà nel cuore di Aquileia.

Corsa, ma non solo. La domenica dell’Unesco Cities Marathon – aperta ai runners, ma pure agli appassionati di Nordic Walking – prevede anche la maratona dei roller, che ha debuttato con successo nel 2017, il Trisport, una gara promozionale di nuoto, bici e corsa su più giornate, e la prova riservata agli Special Olympics, che tanto ha emozionato nelle ultime edizioni.

Un evento così complesso necessita di un’attenta pianificazione dal punto di vista organizzativo. Anche per questo, il presidente dell’Unesco Cities Marathon, Giuliano Gemo, e il project manager Giuseppe Donno hanno incontrato il prefetto di Udine, Vittorio Zappalorto.

Nella riunione, la prima di un lungo tragitto che porterà allo svolgimento della competizione del 25 marzo, si è parlato di viabilità, di volontari e volontariato e delle tante attività collaterali in programma, anche per questa edizione, tra Cividale del Friuli, Palmanova e Aquileia. Non mancheranno neppure iniziative collegate al sociale o dedicate alla sensibilizzazione del grande pubblico su temi delicati come quello del mondo femminile e dell’integrazione.

In occasione dell’incontro, è stata consegnata al prefetto la maglia ufficiale dell’Unesco Cities Marathon e non è esclusa la partecipazione di Zappalorto, runner per passione, in una delle prove podistiche che caratterizzeranno l’edizione 2018 dell’Unesco Cities Marathon.

Fonte: UNESCO CITIES MARATHON Ufficio stampa – Mauro Ferraro, Luciana Idelfonso

.

Lascia un commento