Upc Tavagnacco a valanga sul Ravenna Woman

On

4 dicembre 2017

Va in archivio anche la settima giornata del campionato di andata per il Tavagnacco, che si è trovato a fronteggiare il neonato Ravenna Women, ex San-Zaccaria. Un clima freddo ma senza pioggia accompagna il match, su un campo storicamente ‘rognoso’ per la formazione gialloblu. Il mister schiera un 3-4-3, con Michela Catena nel ruolo di trequartista, dietro le due punte Elisa Polli e Paola Brumana. Assente per un piccolo problema al ginocchio invece Lana Clelland: per lei a Ravenna c’è solo la panchina. Rientro per la numero 21 Marta Mascarello, che torna a occupare la sua posizione centrale, riformando la coppia con Tuttino.

La partita inizia in perfetto orario e le squadre si dispongono in campo. E’ solo il primo minuto e Polli guadagna un calcio di punizione, conteso tra Tuttino e Camporese, che viene vanificato. Al 6’ Brumana fermata in fuorigioco su un ottimo pallone consegnatole da Mascarello. Sulla ribattuta del portiere, Polli tenta il tiro ma non trova la porta. All’8’ Tuttino batte una punizione, trovando però Tampieri attenta. Al 10’ ottimo scambio: Tuttino scarica per Mascarello, che serve Polli, la quale però non riesce a dare bene palla a Brumana.
Ravenna poco pericoloso in questa prima fase di gioco, contro un Tavagnacco che mette in mostra un bel gioco. Altra azione al 13’: Catena trova Tuttino, che scambia con Brumana: il capitano la mette rasoterra per Polli, ma c’è la respinta del portiere. Al 15’ è Mascarello che tenta un tiro dalla lunga distanza, ma il pallone si schianta secco sulla traversa, e Brumana non riesce a sfruttare l’occasione per insaccarla in rete. Continuano le occasioni per le gialloblu, prima da parte di Brumana su tiro dalla lunga distanza e poi di Erzen. Finalmente al 23’ le ragazze trovano il gol del vantaggio, sfruttando il calcio d’angolo battuto da Mascarello: Polli non tarda a farsi trovare pronta per metterla dentro. Al 26’ ci riprova ancora Polli, che colpisce il secondo palo di giornata, con la palla che va a sbattere contro l’incrocio dei pali. Al 30’ punizione battuta da Brumana, ma la conclusione finisce alta sopra la porta. Passano solo due minuti e Mascarello serve un ottimo pallone per il capitano, che salta il portiere e trova il gol del 2 a 0. Sul finire del tempo ecco uno dei primi tiri in porta per il Ravenna, a opera della numero 22 Errico, ma la conclusione si rivela inefficace.

Nella ripresa il Ravenna sembra aver ritrovato un po’ di forze. Prova qualche conclusione, ma la difesa la gialloblu si fa trovare attenta. Al 5’ è Pittaccio a provarci, ma Ferroli fa buona guardia. Arriva poco dopo però il gol del 2 a 1 della formazione romagnola, brava a sfruttare una palla inattiva battuta da Tucceri e finita paradossalmente in porta, con un rimbalzo in mezzo all’area. Reagisce però il Tavagnacco e tenta di trovare la rete della sicurezza. All’8′ il capitano guadagna una bellissima punizione dal limite, che termina sopra la traversa. All’11 Polli tenta il tiro dalla lunga distanza, costringendo Tampieri alla deviazione in calcio d’angolo: sulla battuta si avventa Catena che trasforma in gol su assist di Camporese. Al 18’ occasionissima invece per il Ravenna, che sfrutta un attimo di disordine della difesa gialloblu per provare a ridurre le distanze, ma Pugnali sbaglia e il pallone vola sopra la porta. Al 22’ sempre Pugnali serve Pittaccio, ma non trova la porta. Altra occasione al 30’, quando la numero 7 del Ravenna, Baldini, si trova davanti alla porta, ma la conclusione finisce a lato.
Ottimo il pallone servito da Catena per Brumana, che viene però anticipata dal Tampieri, che spedisce la palla in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Brumana tenta la rovesciata, ma non centra la porta. Tavagnacco che sembra aver riguadagnato le redini del campo. Poco dopo ci riprova Elisa Polli, ma la conclusione termina a lato. Si rende fondamentale ancora una volta Ferroli, che compie una grandissima parata sul tiro di Tucceri. Arriva al 40’ un’altra occasione buttata via per il Ravenna: Ferroli esce senza trovare la palla e la numero 13 romagnola si trova davanti la porta sguarnita, ma riesce solo a sfiorare la traversa. Passa poco tempo, Polli controlla di petto, lascia rimbalzare e spedisce la palla in rete con un tiro da fuori area: 4 a 1 e doppietta personale per la giovane classe 2000. Poco prima dello scadere esordisce Veronica Benedetti. L’arbitro chiama 4’ di recupero. Ma c’è ancora tempo: al 48’ Veritti salva il pallone a un metro dalla porta e permette alla squadra di ripartire, trovando Catena pronta a realizzare il gol del 5 a 1.

Il Tavagnacco conferma quindi il terzo posto in classifica e dimostra ancora una volta la validità della squadra e l’affiatamento del gruppo, riuscendo a mettere a segno 5 gol anche senza la bomber Lana Clelland.

RAVENNA WOMAN – UPC TAVAGNACCO 1 – 5
RAVENNA WOMAN: Tampieri, Tucceri, Manieri, Quadrelli, Casadio, Cuciniello, Campesi, Errico, Pittaccio, Pugnali, Baldini (Barbaresi). All. Balacich
UPC TAVAGNACCO: Ferroli, Martinelli, Frizza, Mascarello (Tortolo), Brumana, Tuttino Erzen, Cecotti (Veritti), Polli (Benedetti), Catena, Camporese. All. Cassia
ARBITRO: Scapolo
MARCATORI: 23’ pt Polli, 32′ pt Brumana, 7′ st Tucceri, 11′ st Catena, 32′ st Polli, 48′ st Catena

Fonte: Nicole Peressotti, Upc Tavagnacco

.

Lascia un commento