#Fvgsport

Di Giro in GIC: in Friuli arriva il Giro d’Italia Ciclocross

Domenica 25 ottobre si corre a Osoppo la quarta tappa, organizzata dal Jam’s Bike Team Buja presso il celebre Parco del Rivellino, in collaborazione con l’ASD Romano Scotti

Quarta tappa del Giro d’Italia Ciclocross in arrivo. Dal Lazio si sale in terra friulana, in casa del Jam’s Bike Team Buja che, in collaborazione con l’ASD Romano Scotti popone la 14esima edizione del Memorial dedicato all’indimenticabile Jonathan Tabotta. Appena transitata la festa del giro d’Italia dei prof, con la tappa di San Daniele del Friuli vinta da Jan Tratnik, il bacino del Tagliamento resta vestito in rosa in un ideale passaggio di consegne dalla strada al ciclocross. In casa nero-verde è tutto pronto da diversi giorni con la fremente attesa della carovana del fango rosa: una macchina organizzativa super collaudata che trae le proprie energie da una solida collaborazione tra volontari, appassionati e amministrazioni comunali, sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana.

Si correrà in un luogo denso di storia e di fascino: il Parco del Rivellino di Osoppo, 24 ettari ricchi di alberi e prati a perdita d’occhio sotto un costone di roccia dominata a strapiombo da una fortezza del XIV secolo. Luogo di gloriose ma sanguinose battaglie nel passato (l’area è stata infatti usata sin dall’antichità come struttura militare, costantemente migliorata e adeguata ai tempi) sarà adesso nuovamente teatro di una battaglia, decisamente leale, sportiva e non violenta: la grande mischia fangosa del ciclocross. Il tracciato di gara rispecchierà la natura del paesaggio circostante, calcando ciò che resta di gallerie, fossati, trinceramenti e casematte di quello che già nel 1923 fu dichiarato “Monumento Nazionale”.

Sono calorose le parole di benvenuto del sindaco Luigino Bottoni a nome di tutta la comunità cittadina di Osoppo, che riceve anche il supporto delle cittadine limitrofe di Gemona del Friuli e Buja in un concreto abbraccio friulano al popolo del ciclocross: «Un benvenuto a tutti gli atleti e allo staff dei partecipanti alla quarta tappa del Giro d’Italia Ciclocross 2020. Siamo particolarmente onorati del fatto che sia stata scelta anche quest’anno, per la seconda volta, la sede del parco del Rivellino di Osoppo per ospitare questa importantissima manifestazione – saluta il primo cittadino – Un ringraziamento speciale va alla Jam’s Bike e tutti i suoi volontari per l’impeccabile organizzazione anche quest’anno. Nel periodo più brutto del Covid non è certamente facile mettere su e far svolgere questo genere di manifestazioni, quindi veramente è stata un’attività enorme poter ottemperare a tutti i protocolli che questo momento impone e riuscire lo stesso a far svolgere la manifestazione in sicurezza.
Nel 2019 il successo di partecipanti e di percorso è stato eccezionale nonostante il tempo veramente inclemente – ricorda il sindaco Bottoni rievocando una giornata da ciclocross epico – quest’anno ci auguriamo che il successo possa essere ancora superiore e attendiamo a questo punto la terza edizione nel Parco del Rivellino, con l’auspicio che il prossimo anno il Covid sia solo un ricordo. Buon lavoro a tutti perché quando si parla di sport, di questo sport in particolare, il lavoro non manca mai ma neanche le soddisfazioni».

Il numero di iscritti, in vertiginoso aumento nelle ultime ore, complice anche la fama del percorso del Parco del Rivellino, porta gli organizzatori a confermare il crono-programma delle ultime due tappe, con partenza della prima gara alle 9:00 (categorie amatoriali) e start della gara open alle 14:40 per chiudere la giornata dopo ben 8 gare (9 nel caso in cui sia necessario sdoppiare le competizioni dedicate alle categorie amatoriali). Il fitto programma impedisce di anticipare le premiazioni, che sono quindi confermate tutte al termine della manifestazione. La Jam’s Bike Team Buja, tuttavia, al fine di prevenire assembramenti, ha deciso di anticipare al sabato pomeriggio la gara promozionale dei giovanissimi G1-G5. Per questo motivo le prove ufficiali del percorso sono anticipate di mezz’ora: 13:30-16:30.

Fonte: A.S.D. Romano Scotti – Ufficio Stampa, Roberto Ferrante