#Fvgsport

Il Cycling Team Friuli pronto per la ripartenza!

Dopo mesi di stop a causa del Covid-19, i bianco-neri sono pronti a ricominciare: si riparte dall’Emilia Romagna con un calendario che guarda all’internazionalità

Sono passati più di quattro mesi dall’ultima gara su strada del Cycling Team Friuli ma la voglia di lottare per il successo è rimasta invariata tra le fila dei bianco-neri che nel fine settimana saranno impegnati nelle prime gare del dopo Covid-19.

Il 2020 si sarebbe dovuto aprire già sabato scorso con la cronometro di Roveredo di Guà ma il maltempo ha annullato la prova che avrebbe consentito al giovane Pietro Aimonetto di debuttare negli Under 23 nella specialità più adatta alle sue caratteristiche.

Debutto quindi rinviato di una settimana ma da domani all’autodromo Dino ed Enzo Ferrari di Imola si farà sul serio con tre giorni di gare in serie: ad aprire il programma saranno una cronometro e una gara su pista al velodromo di Forlì. Sabato 18 luglio poi sarà la volta della prima gara in linea interamente disegnata all’interno dell’Autodromo imolese mentre domenica 19 luglio ci si misurerà sul celeberrimo circuito dei 3 monti di Imola che nel 1968 incoronò Vittorio Adorni campione del mondo.

A completare il programma emiliano-romagnolo saranno poi la gara di MTB in programma il 21 luglio e la tipo pista che si correrà il 24 luglio.

Diversi i ragazzi selezionati dai tecnici del Cycling Team Friuli sulla base delle attitudini di ciascun atleta e delle caratteristiche delle prove in calendario: ad aprire su pista saranno Matteo Donegà e Filippo Ferronato mentre nella prova a cronometro si cimenteranno Pietro Aimonetto, Riccardo Carretta e Jonathan Milan fresco di rientro dopo il raduno in quota con la nazionale italiana.

Sul circuito di Imola sabato saranno impegnati di nuovo Matteo Vettor, Jonathan Milan, Riccardo Carretta, Filippo Ferronato e Matteo Donegà mentre il giorno successivo toccherà a Giovanni Aleotti che sarà affiancato da Elia Alessio, Andrea De Biasi, Gabriele Petrelli ed Edoardo Sandri.

Da mercoledì 22 luglio prenderà il via anche l’attività internazionale del Cycling Team Friuli che sarà impegnato in Romania per il Sibiu Cycling Tour che si disputerà nei dintorni della capitale dell’omonima regione e che nel 2017 vide trionfare Egan Bernal. Nel gruppo che comprenderà ben otto formazioni di categoria World Tour e Professional, ci saranno anche le maglie bianco-nere chiamate a mettersi in luce nella prima gara a tappe di alto livello di questa estate di ripartenza.

“Finalmente si riparte. In Italia abbiamo scontato qualche settimana di ritardo in più rispetto ad altri Paesi ma ora ciò che conta è poter tornare a gareggiare e a dare degli obiettivi concreti da raggiungere ai nostri atleti” ha sottolineato il ds Renzo Boscolo. “In Emilia Romagna saremo chiamati a misurarci in diverse specialità e questo potrebbe esaltare le qualità del nostro team che da sempre fa dell’attività su strada e su pista i propri punti di forza. In Romania l’impegno sarà di alto livello vista la partecipazione di alcuni team di primissimo piano: sono certo che i ragazzi sapranno sfruttare al meglio questa vetrina per mettersi in luce anche al cospetto di alcuni dei più forti campioni in circolazione”.

01/10/2019 – San Daniele (Ud) – 82^ Coppa Città di San Daniele – u23 – nella foto: Giovanni Aleotti (Ctf)© Riccardo Scanferla – Photors.it

Fonte: Ufficio Stampa – Cycling Team Friuli – Publiweb Italia srls
Foto: Riccardo Scanferla