#Fvgsport BHtv

Sante Chiarcosso: “La Coppa San Martino si correrà, anche a costo di organizzarla a cronometro”

Le Corse per Haiti 2020 sono tutte cancellate: resta in calendario la prova di Passons ai primi di settembre

La Chiarcosso Help Haiti ha dovuto arrendersi alle difficoltà generate dal coronavirus: il sodalizio del patron Sante ha ufficializzato la cancellazione della Marathon Mtb, che si sarebbe dovuta disputare ad Attimis e dintorni il prossimo 12 luglio. La quarantena forzata prima e il blocco degli eventi sportivi poi, unitamente alle difficoltà burocratiche e agli impegni richiesti agli organizzatori, hanno cancellato l’intera stagione di eventi dell’associazione udinese: la Nuoto per Haiti del 5 aprile a San Vito al Tagliamento, la Granfondo per Haiti e le cicloturistiche di Cividale e delle Valli del 17 maggio e la corsa podistica a Feletto del 7 giugno sono tutte saltate.
“Decisione inevitabile – spiega Sante Chiarcosso -: il momento che stiamo vivendo, assieme alle difficoltà imprenditoriali che stiamo affrontando e che non garantiscono un polmone sufficiente per dare ossigeno alla solidarietà, ci hanno costretto a questa scelta. La burocrazia non permette alcun tipo di sbaglio e si è di molto assottigliato il margine delle risorse che destinavamo ad Haiti: è chiaro che se venisse meno la possibilità di contribuire fattivamente ai progetti per l’isola caraibica, io mollerei tutto, perché verrebbe meno la nostra identità. Il territorio friulano, che promuoviamo, ha accresciuto la propria sensibilità verso il turismo e lo sport, ma gli oneri per organizzare eventi oggi sono enormi e non avrebbe senso destinare denaro e risorse alle manifestazioni, piuttosto che alla gente che muore di fame”.
Obiettivi di ripresa?
“L’obiettivo è salvaguardare tutta l’attività per Haiti. Mi auspico di intensificare in futuro il dialogo con la Carnia Bike (che organizza, tra le altre cose, la Granfondo Carnia Classic, ndr): siamo entità diverse, ma dobbiamo unire le forze per promuovere il territorio. A settembre, ci sarà la Coppa San Martino, di ciclismo su strada a Passons: la faremo anche a costo di organizzarla con la formula della cronometro individuale, per rispettare la necessità del distanziamento tra gli atleti. A ottobre, poi, forse potremo fare qualcosa, durante il Giro d’Italia: siamo sempre in contatto con Enzo Cainero e gli organizzatori della corsa rosa e, magari, ci sarà qualche opportunità”.

Fonte: @FranTonizzo