“Allenarsi all’empatia e alla competenza sociale”, seminario con Ludovica Scarpa e presentazione del libro a Feletto

On

Iniziativa promossa dal Comitato Sport Cultura Solidarietà con il sostegno della Fondazione Friuli nell’ambito del progetto “Dai e Vai: Sport, Inclusione, Integrazione, Socialità”

La Dott.ssa Ludovica Scarpa sarà relatrice e “personal trainer” del seminario “Allenarsi all’empatia e alla competenza sociale”, inserito nell’ambito del progetto “Dai e Vai: Sport, Inclusione, Integrazione, Socialità”, promosso dal Comitato Sport Cultura Solidarietà con il sostegno della Fondazione Friuli, che attraverso il Bando Welfare ha inteso sostenere questa iniziativa per la qualità dei contenuti proposti.

L’Intelligenza Sociale, anche sulla scorta delle scoperte delle neuroscienze sociali, sta dimostrando di svolgere un ruolo fondamentale in ogni settore della vita, anche a scuola dove ci si interroga su come educarla per apprendere e fare apprendere le competenze necessarie per usarla consapevolmente e proficuamente. Indicazioni approfondite in merito verranno fornite da Ludovica Scarpa, relatrice del seminario in programma il 29 aprile, dalle ore 14.30 alle 17.30, presso l’Aula Magna del Liceo Marinelli di Udine.

Partendo da situazioni stressanti di vita quotidiana, Scarpa, docente di teorie e tecniche di comunicazione interpersonale presso l’Università IUAV di Venezia e “Doktor der Philosophie” alla Freie Universitat di Berlino, delineerà un approccio teorico e pratico per allenare la consapevolezza nel modo di pensare e comunicare; un buon “allenamento” costituisce infatti il primo passo per contribuire a costruire la qualità del nostro vissuto e dell’ambiente in cui viviamo.

Al termine del seminario, aperto al pubblico e rivolto in particolare a docenti e formatori per i quali è previsto il riconoscimento formativo degli ambiti 7, 8 e 9 FVG, la Dott.ssa Scarpa dialogherà con Paolo Medeossi e presenterà il suo ultimo libro “Capirsi, istruzioni per l’uso. Benessere e comunicazione” – Mondadori 2019.

“Capirci fa stare bene e questo dipende dal dialogo con noi stessi e con gli altri; tuttavia comunichiamo in modo spesso inconsapevole, contribuendo senza volerlo a creare atmosfere diverse da quelle che ci auguriamo”, ricorda Scarpa, protagonista dell’appuntamento in programma il 29 aprile, alle 18.30, presso l’ex sala consiliare di Feletto Umberto, promosso dal Comune di Tavagnacco e dal Circolo “Sette Torri per il Terso Millennio” nell’ambito della rassegna “Un tè con l’autore”.

“Dai e Vai”, giunto alla 13^ edizione che vede anche il sostegno del Rotary Club Udine Patriarcato, coinvolge studenti e persone con disabilità di 10 istituti scolastici secondari di primo e secondo grado della provincia di Udine – IC I di Udine (capofila), IC II di Udine, Liceo “G. Marinelli” di Udine, l’Isis “B. Stringher” di Udine, l’Isis “R. D’Aronco” di Gemona del Friuli, l’ISIS “A. Malignani” di Udine, ITC “A. Zanon” di Udine, Educandato Uccellis di Udine, lC di Tricesimo e IC di Tavagnacco – le organizzazioni Onlus – “Comunità del Melograno”, “Insieme Si Può”, “Oltre lo Sport” e i CSRE dell’Azienda Sanitaria.

Ludovica Scarpa

Fonte: Giorgio Dannisi

Lascia un commento