Loading...
News

Lo “storico” match clou Ciriani v Abatangelo e sette incontri di alto livello illumineranno il 29° Memorial Mario Vecchiatto, il 16 novembre 2018

On

Nel primo evento tricolore a Udine dal 2009, Nicola Ciriani sfiderà Stefano Abatangelo per riprendersi il titolo tricolore dei mediomassimi, i “pro” Luca Esposito e Michele Broili affronteranno due pugili balcanici e nei sottoclou di boxe olimpica gli atleti della Pugilistica Udinese si metteranno in mostra.

Era l’aprile del 2009 quando Emanuele De Prophetis, al palasport Carnera, sconfisse Alfredo Di Feto, conquistando la cintura tricolore dei superleggeri, nella stessa serata in cui Brunet Zamora conquistò il titolo intercontinentale dei superleggeri battendo ai punti Peter Semo. Da allora, per quasi dieci anni, Udine non ha più ospitato incontri che valessero titoli nazionali o internazionali. Grazie alla Associazione Pugilistica Udinese e a Nicola Ciriani, l’attesa è terminata: il mediomassimo dei Rizzi, prodotto del vivaio udinese, già campione italiano dei massimi leggeri “cruiser” nel 2015 e poi dei mediomassimi nel 2017 superando a Pordenone proprio Abatangelo, avrà nel match clou del 29° Memorial Vecchiatto l’occasione di riprendersi la cintura di campione italiano che aveva perso a febbraio, al Mandela Forum di Firenze, per mano di Vigan Mustafa.

Nicola Ciriani, classe 1988, con un record da professionista di 16 vittorie (10 per ko), due sconfitte e un pari, sarà tirato a lucido dopo molte settimane di allenamenti con il maestro Gianluca Calligaro e le seduti di guanti con diversi pugili importanti. Nell’ultimo incontro disputato, a settembre alla Terrazza a Mare di Lignano Sabbiadoro, Ciriani ha dimostrato di essere già mentalmente e fisicamente sulla strada giusta per affrontare al meglio un avversario tignoso, solido ed esperto come Abatangelo. Il piemontese, classe 1982 campione italiano in carica dopo aver tolto la cintura a Mustafa a Corneliano d’Alba lo scorso giugno e un record di 21 vittorie (7 per ko), sei sconfitte e un pari, ha deciso di mettere in palio il titolo, accettando la sfida portata da Nicola Ciriani e dall’APU del presidente Leonardo Zalateu.
Il match Ciriani v Abatangelo si disputerà sulla distanza delle dieci riprese.

Nei due sottoclou, Luca Esposito, ex campione italiano dei pesi medi da dilettante, allievo di Alessandro Zuliani prima a Codroipo e poi a Udine, fratello d’arte di Samuele, quest’ultimo già campione continentale dei superleggeri, se la vedrà con il bosniaco Sinisa Gambelic. Esposito, da professionista, ha un record di 5 vittorie, con 2 ko prima del limite e 4 sconfitte.
Nell’altro sottoclou, il triestino Michele Broili, allievo del maestro Denis Conte, se la vedrà con il serbo Marko Pavlovic: Broili, che sta scalando le classifiche nazionali dei pesi superpiuma, è reduce da un bel successo contro Milovan Dragojevic alla Manzano Boxing Night dello scorso 5 ottobre.
Le sfide Esposito v Gambelic e Broili v Pavlovic si disputeranno sulla distanza delle sei riprese.

Nei prossimi giorni, la Associazione Pugilistica Udinese definirà anche il cartellone degli incontri di boxe olimpica che vedranno salire sul ring del palasport “Manlio Benedetti” i pugili Marco Ciardulli, Nassrudin Hayati, Francesco Insegno, Nako Ingli e Bojan Vucurevic.

Il 29° Memorial Mario Vecchiatto inizierà al palasport “Manlio Benedetti”, in via Marangoni 46 a Udine, il 16 novembre 2018 alle ore 20.30, con il primo match di pugilato olimpica.

Fonte: Pugilistica Udinese

Lascia un commento
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com