Loading...
News

Riparte il campionato con l’anticipo della seconda giornata di ritorno. Mercoledì 7 febbraio (ore 15.00) alla “Francesco Scuderi” la Pallanuoto Trieste affronta il Catania

On

Trieste

Dopo la lunga sosta per gli impegni delle nazionali, riparte il campionato di serie A1 maschile. Ma soltanto per due squadre. Mercoledì 7 febbraio infatti nella piscina “Francesco Scuderi” di Catania si giocherà l’anticipo della seconda giornata di ritorno tra gli etnei padroni di casa e la Pallanuoto Trieste. Inizio fissato alle ore 15.00.

QUI PALLANUOTO TRIESTE La pausa ha giovato al gruppo sponsorizzato Samer & Co. Shipping, che ha lavorato forte per presentarsi al meglio della condizione al via della seconda parte del massimo campionato nazionale. “A Catania inizia un ciclo di partite per noi molto importante – spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste Miroslav Krstovicil tempo stringe e se vogliamo evitare i play-out dobbiamo iniziare a fare punti. Andiamo in Sicilia per dare il massimo, troveremo una squadra che in casa ha fatto molto bene, ma dobbiamo provare a fare risultato”. Gli alabardati hanno svolto un utilissimo common-training con la Mladost di Zagabria, tre giorni in Croazia nel corso dei quali Krstovic ha potuto valutare i progressi della sua squadra. “Il morale è molto alto – continua il tecnico belgradese – sappiamo come dovremo giocare in Sicilia. Ovvero evitare di prendere gol dai 2 metri e restare sempre concentrati in attacco, dovremo gestire il pallone con serenità. Il Catania ha tre-quattro punti di riferimento importanti, sono forti fisicamente e hanno pure tanta esperienza. Li conosciamo abbastanza bene. Gli arbitri ci fischiamo poche espulsioni a favore? Dobbiamo essere più forti anche di questo”. In vista della trasferta in Sicilia, qualche problema per Drasko Gogov, alle prese con una botta rimediata negli allenamenti con la Mladost, mentre Ray Petronio e Jacopo Giacomini hanno dovuto fare i conti con l’influenza. La loro presenza in acqua mercoledì comunque non dovrebbe essere in dubbio. La squadra partirà alla volta di Catania nella corso della mattina di martedì, in serata poi la Pallanuoto Trieste sosterrà un breve allenamento alla “Scuderi”. Mercoledì poi l’importante match con i temibili siciliani.

QUI CATANIA La squadra allenata da Beppe Dato ha disputato una prima parte di campionato sostanzialmente positiva. Gli etnei hanno incamerato 12 punti (4 più della Pallanuoto Trieste) e si trovano proprio al margine della zona play-out, a -3 dalla salvezza diretta. Il Catania ha fatto bene soprattutto in casa, dove ha messo sotto Bogliasco (14-10), Torino 81 (13-10) e Acquachiara (11-5). Il leader della squadra è senza dubbio Nenad Kacar, serbo di Novi Sad classe 1982, 16 gol in stagione ma soprattutto tanta esperienza al servizio della squadra. L’elemento di maggior classe è Giorgio Torrisi (22 reti in campionato), attaccante talentuoso difficilmente marcabile quando trova la giornata giusta. Attenzione anche al mancino ex Ortigia Damjan Danilovic, alla coppia di centroboa stranieri composta dal croato Marino Divkovic e dall’olandese Thomas Lucas, e al roccioso marcatore Zeljko Kovacic. In porta c’è una vecchia conoscenza della Pallanuoto Trieste, ovvero Egon Jurisic.
Sono cinque i precedenti tra Catania e Pallanuoto Trieste nei play-off della A2 maschile, uno solo nella serie A1 maschile. Ovvero il match del 28 ottobre scorso alla “Bruno Bianchi” terminato 9-9.

COME SEGUIRE LA PARTITA Dalle ore 15.00 la pagina Facebook della Pallanuoto Trieste pubblicherà gli aggiornamenti live sulla gara tra i siciliani e gli alabardati.

Fonte: Alessandro Scollo

.

Lascia un commento