#Fvgsport

Speciali, diversaMente – Record del Mondo in Apnea Paralimpico

Grande soddisfazione per la FIPSAS Regionale che ha visto questo fine settimana a Lignano Sabbiadoro uno stage delle nazionali di Nuoto Pinnato e di Apnea Paralimpica, con più di 500 ore in acqua in totale in tre giorni per i ragazzi disabili che, sotto l’egida della FIPSAS (Federazione Italiana Pesca Sportiva, Attività Subacquee e Nuoto Pinnato) si sono dati appuntamento per “Speciali, diversaMente”. Tra sessioni di allenamento di apnea e nuoto pinnato, tecniche di respirazione e utilizzo di innovativi materiali per migliorare le perfomances hanno trovato spazio anche due record del mondo CMAS (Confederazione Mondiale Attività Subacquee) di apnea dinamica realizzati da Fabrizio Pagani con e senza pinne (129,47 mt in 2’26’’), oltre all’incontro con due tra le più titolate atlete azzurre, ovvero Mara Zaghet, campionessa italiana di nuoto pinnato di fondo e mezzofondo e bronzo europeo sulla distanza di 6 km, e Alessia Zecchini, la donna più “profonda del mondo” che, con i suoi -113 metri, ha stabilito un primato straordinario.
L’Apnea è stata affidata ai tecnici Andrea Vitturini già campione del mondo e Marco Giacchino entrambi Torinesi.
Convocati quindi dalla federazione nazionale i Tecnici Anna Zanotel, Eva Bidinat, Chiara Moro, Marco Bertoli per la parte degli allenamenti di Pinnato, appartenenti alla Pinna Sub San Vito.
Evento fortemente voluto dalla sede centrale affidando al responsabile Nazionale per gli atleti Paralimpici Massimiliano Popaiz, neo Presidente del Comitato Regionale FVG Fipsas, il coordinamento dell’evento. Da non trascurare il corso per tecnici paralimpici FIPSAS , che dopo tre mesi di lezioni on line, gli oltre 70 partecipanti hanno potuto toccare con mano l’attività. Anche per l’attività formativa la didattica e il metodo presentato è tutto frutto della sperimentazione regionale e non a caso la direzione del corso è stata affidata a Popaiz.
Soddisfazione anche per tutti gli atleti convocati al raduno nazionale ed in particolare per Pistan Stefano, Basezzi Matteo della Aqua Team Ghise (TS), Paoletti Irene Maria ASD Nel Blu (TS), Aere Katia, Galasso Stefania, Facca Piergiuseppe, Brunetti Rosanna, Favaro Riccardo, Mancosu Dafne, Zanin Nicola, Trevisan Alberto, Furlanis Daniele, Pupolin Sandro, Panigutti Rossella, Antoniali Luca della ASD Pinna Sub San Vito. Praticamente metà della nazionale nazionale è composta da atleti friulani.

A Lignano la FIPSAS ha presentato alcuni progetti di grande respiro tra cui spicca quello di maggio dove a Castellammare del Golfo, in provincia di Trapani, il Comune proporrà “DisabilidaMare” in collaborazione con la Rai e la Guardia Costiera: corsi di apnea gratuiti per non vedenti tenuti da Stefano Makula, pluricampione del mondo di specialità. I Giochi del Mare, poi, previsti per il mese di giugno con le “olimpiadi” di tutti gli sport estivi dove saranno presenti atleti normodotati e disabili e qui i nostri atleti regionali sono già pronti a gareggiare. Infine presentato il Progetto Acqua Special di Torino che ha segnato il passo per l’apnea paralimpica e Acqua Senza Barriere della ASD Pinna Sub San Vito che ha avviato il movimento paralimpico acquatico FIpsas
“Guardiamo sempre il mondo dello sport con occhio curioso e proviamo a valicare ogni tipo di barriera – ha spiegato il Presidente FIPSAS, Ugo Claudio Matteoli – perché in fondo il nostro compito è quello di accompagnare gli atleti verso un percorso lineare fatto di salute e benessere, anche mentale. Ciò che ci vuole in un momento come questo dove il covid ancora picchia duro”.
“ Siamo tutti diversi e questo rende il mondo un posto bello e interessante e questo ci rende uguali, proprio il fatto di avere differenze – ha replicato Massimiliano Popaiz Presidente Regionale Fipsas – Dare la possibilità di accompagnare al blocco di partenza ogni tipo di atleta è il nostro obiettivo, perché tutti abbiamo il diritto di poterci tuffare e vivere la nostra libertà in acqua.